About

2016 – Edito da Palombi Editori, esce il volume “PARIOLI e FLAMINIO LA STORIA”.
– Presento  al Festival del Verde e del Paesaggio presso l’Auditorium di Roma, i miei lavori “PARCHI” (immagini dalla dimensione onirica immaginate nei parchi romani) e “ZEN” un percorso totalmente nuovo che esce dalla fotografia tradizionale per portarla su un terreno materico, di oro e inchiostro, di luci brillanti e cangianti. La scelta, in “Zen”, di un tondo a raccogliere e racchiudere l’opera, vuole essere una strada, una meta: nel punto c’è il Tutto, il Passato, il Presente e il Futuro.2015 – Pubblico “Storie e Stili della Fotografia, dalle origini al 1950” , un trattato storico-critico sul succedersi degli stili e dei linguaggi fotografici, che procedono insieme agli avanzamenti tecnologici.
– Collaboro con il magazine on line ArtaPartofCulture, come critico fotografico con testi e interviste sulla fotografia.
2014 – Festeggio i sessant’anni con il primo tour del Lazio in bici elettrica (un mese, mille chilometri), chiedendo ospitalità a conventi e case.

2012 – Esce in ebook il mio reportage-taccuino di viaggio, sul mio viaggio in solitaria tra Senegal e Gambia

2011 – Partecipazione all’esposizione “Altre Narrazioni” presso il museo MLAC (Museo dell’Arte Contemporanea – Sapienza)

2009 – Alla Galleria NuovaPesa di Roma, espongo “MITOGRAFIE”.

2007 – Apro in Trastevere, “RACCOLTA Multimedia”, spazio espositivo, libreria e salotto  culturale multimediale, dedicato alla Fotografia ed alle nuove tecnologie digitali.
Espongo alla Galleria Icipici di via Giulia, per il Festival Internazionale della Fotografia, la serie fotografica “Campo Rom”.
Alla Galleria Luxardo in Roma presento “Traces” e “Points of view”

1988-93 – Per quattro anni mi dedico alla vela restaurando personalmente un vecchio sloop di dieci metri, e accrescendo le mie conoscenze di motoristica, falegnameria, elettricità, pitture tecniche, incollaggi, e poi di arte marinara.

1993 – “Sotto il Ponte”, un mio reportage video sulla prima ondata migratoria a Roma (il Vlora era sbarcato un anno prima a Brindisi) riceve una menzione speciale.

1989 – Presento al Festival di Bellaria “Passaggi Argentini” (corto in 16mm) su un mio viaggio in Argentina, attraversata per due mesi con lo zaino in spalla, tra gauchos e ghiacciai.

1982 – Con il collega Valerio De Bernardis, diamo vita a BOX4, una factory per la produzione di foto, film, effetti speciali, che vede confluire giovani creativi provenienti da diversi settori.
Lavoro come fotografo per la moda, l’industria e la pubblicità, direttore della fotografia per cortometraggi e videoclip (il  corto in bianconero, 16mm, “L’abbraccio”, riceve numerosi premi e “Effetto notte” di Filippo Mileto diventa la “Sigla Rai di MixerCultura). Tra i clienti: Gucci, Testa, Ouragan, Saatchi, McCann Erickson. Alitalia, Banco Roma, Peroni, Saatchi.

1978 – Interrotti gli studi universitari, entro in uno studio fotografico come assistente (moda e still-life per Vogue, e industriale per l’Alitalia).

1972 – Con un vecchia Robot a molla scatto la mia prima fotografia. La mando ad un concorsino di una rivista specializzata, dove vince un piccolo premio e viene pubblicata.

Menu